Suggerimenti per la sicurezza dei bambini in Internet ai tempi del coronavirus

AttualitàbambinicoronavirusCOVID-19parental web control

Viviamo in tempi difficili. Le nostre vite sono state sconvolte da COVID-19. Non è una cosa normale. Un terzo della popolazione mondiale è in lockdown e, allo stato attuale, questa cifra è destinata ad aumentare. Ciò significa che i tuoi figli sono a casa e frequentano sessioni di studio online. È probabile che trascorrano anche più tempo su Internet, non solo per sostenere il loro apprendimento, ma anche per divertirsi.

Internet si sta trasformando in un’ancora di salvezza in questi tempi difficili e, a dire il vero, ci tiene in contatto con il mondo esterno e rende i blocchi un po’ più sopportabili per tutti noi. Per questo è incredibilmente difficile chiedere ai tuoi figli di non passare il tempo su Internet. Sì, in alternativa puoi chiedere loro di leggere libri e trascorrere del tempo giocando a giochi da tavolo, di aiutare in casa e questa è la cosa giusta da fare. Ma invariabilmente troveranno il modo di tornare su Internet.

Perché dovresti preoccuparti?

La verità è che Internet non è un posto molto sicuro per i bambini, motivo per cui i cani da guardia della privacy stanno elaborando norme più rigorose per proteggere i minori online. Esiste il pericolo che i bambini possano avviare una conversazione con estranei sui siti di social media. Ciò può comportare la condivisione di dettagli personali con quegli estranei, che possono quindi essere utilizzati contro di loro o i loro genitori. Come genitore, dovresti anche preoccuparti del cyberbullismo, che negli ultimi tempi è diventato un grosso problema. L’anonimato offerto da Internet, dal pubblico e dalla sicurezza ha provocato episodi di gravi molestie online.

Un altro problema nel fornire ai bambini un accesso illimitato a Internet è che potrebbero imbattersi in contenuti dannosi, ovvero contenuti inappropriati per loro. Inoltre, esiste una forte probabilità che accedano a siti Web malevoli che possono infettare i PC con malware, fornendo ai criminali informatici l’accesso a informazioni sensibili sul computer (violazione dei dati). Dopotutto, gli adulti sono da sempre vittime di siti dannosi e i bambini sono altrettanto vulnerabili, se non di più.

Tutto questo può essere evitato se si esercita il Parental Web Control.

Implementazione del Parental Web Control

Pensa a questo controllo da due diverse prospettive:

  1. Una consulenza per i genitori: i bambini sono tanto preoccupati quanto curiosi riguardo al coronavirus e al suo impatto sulla loro comunità e sul mondo, proprio come voi. Sono tenuti a utilizzare Internet per comprendere meglio la situazione in cui si trovano. Inoltre, sono destinati a annoiarsi nelle loro case, cercando di cavalcare il lockdown in qualsiasi modo possibile. Internet è visto come la cura per quella noia e inevitabilmente inizieranno a navigare. Quindi, intrattenete una discussione ampia e aperta con loro riguardo alle cose da fare e non fare quando navigano sul web e al pericolo che potrebbero incontrare online.

Inoltre, condividete con loro risorse online che daranno loro le informazioni che stanno cercando. Ciò garantirà che non in luoghi pericolosi, come un sito Web di phishing. E controllate le risorse online a cui accedono a fini educativi e il tipo di canali di intrattenimento che navigano frequentemente. Questo vi aiuterà a rimanere aggiornati sulle loro abitudini di navigazione.

Naturalmente, c’è ancora la possibilità che finiscano per errore su siti a cui non dovrebbero accedere. Gli incidenti accadono anche educandoli in anticipo. È qui che entra in gioco la seconda prospettiva di controllo.

  1. Proteggi il tuo PC con il Parental Web Control: implementa una soluzione antivirus che vada oltre le opzioni tradizionali per offrire una protezione completa contro il malware avanzato, come il ransomware o gli attacchi di phishing. Esso deve inoltre disporre di funzionalità mirate che ti aiutino a controllare ciò che i tuoi figli possono visualizzare online e ciò che invece devono evitare. Ti consigliamo di selezionare le categorie di filtro in base a contenuti inappropriati, contenuti per adulti o siti e blog di social network. Le proverbiali “chiavi del regno” dovrebbero essere sempre nelle tue mani. L’uso del Parental Web Control garantisce che ciò rimanga vero.

In conclusione

Non vi è alcun dubbio sulla difficoltà di esercitare un rigoroso controllo della rete da parte dei genitori in questi momenti difficili. È difficile essere eccessivamente severi sull’uso e l’accesso a Internet. I tuoi figli hanno una scelta limitata quando si tratta di tenersi occupati. Quindi, l’onere di garantire la loro sicurezza è nelle tue mani: l’istruzione e gli strumenti giusti possono aiutarti a proteggere te e la tua famiglia durante questo difficile periodo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.