Rientro a scuola: consigli per la sicurezza online dei propri figli

Per gli utentiProtezione dei datiFacebookPrivacySocial Network

I bambini di tutto l’emisfero settentrionale del mondo concludono le loro pause estive e iniziano a tornare a scuola, così ricominceranno a usare Internet e i loro telefoni per l’attività scolastica e per socializzare. Siccome vogliamo assicurarci che i nostri figli siano al sicuro quando sono online, ecco 5 suggerimenti per aiutarli nel loro rientro a scuola.

Prendetevi un momento per verificare e assicurarvi che i vostri figli abbiano familiarità con questi concetti per far sì che possano avere la migliore esperienza on-line possibile durante l’anno scolastico.

1) Se non desiderate condividere con tutti, non pubblicate online

Anche se può sembrare che ciò che si posta online possa essere condiviso solo tra voi e i vostri amici o la vostra famiglia, in realtà se è pubblico potrà essere letto da chiunque.

Ciò che postate online o sulle app ha una vita molto lunga. Se non volete che tutto il mondo (vostra nonna compresa) legga o veda qualcosa che avete postato che potrebbe imbarazzarvi o troppo personale, non mettetelo mai online. Anche se l’app dice che quel post svanirà, c’è sempre un modo per aggirare le regole.

Infine, ricordate che i vostri post e le vostre parole hanno un enorme potere, anche online. Essere dei buoni cittadini online significa ricordare che tutto ciò che dite in merito agli altri può avere un forte impatto. Quindi siate gentili e ricordate che non dovreste dire degli altri quello che non vorreste venisse detto di voi.

2) Mantenete privati i vostri post e scarni i vostri profili

Avete controllato la privacy dei vostri profili sui social media? Abbiamo raccolto alcuni suggerimenti per aiutarvi a bloccare i profili di Facebook e Instagram. In generale, è una buona idea mantenere i profili bloccati in modo da sapere e controllare esattamente chi può vedere i vostri post.

Detto questo, ci sono tante di quelle opzioni della privacy per ciascun social network che è sempre una buona idea dare un’occhiata alle impostazioni della privacy di tanto in tanto.

Ricordate che, mentre ciò che si posta sulle applicazioni potrebbe – e dovrebbe! – essere privato, non potete essere certi che le vostre informazioni siano memorizzate in modo sicuro o che qualcuno non potrebbe fare uno screenshot e condividerlo. Siate avari con le informazioni che condividete, come la vostra posizione, l’indirizzo e-mail, o le informazioni personali, perché queste ultime sono accessibili a tutti.

3) Condividere è generoso, ma non quando si tratta di password

Le password dovrebbero essere uniche e personali.

Anche se può sembrare molto più facile avere la stessa password per tutte le proprie applicazioni e siti web, la realtà è che se qualcuno ottiene la vostra e-mail e la password per un sito web, potrà accedere a tutto ciò a cui vi siete iscritti. E’ una cosa che accade spesso quando un sito viene hackerato: gli hacker scommettono che le persone riutilizzano le proprie password e una volta che hanno violato un sito, provano a utilizzare i codici di accesso che hanno rubato su altri siti.

Inoltre non dovreste condividere account o password con gli amici. Se lo fate e il telefono del vostro amico viene rubato o violato, tutti i vostri account saranno a rischio. E’ molto facile evitare che questo accada, vi basterà non condividere alcun account!

4) Scaricate responsabilmente

Se pensate al vostro telefono o al computer come al vostro corpo, non vorreste nutrirvi semplicemente delle terribili schifezze che trovate per strada. Ecco perché dovete stare attenti a ciò che mettete sui vostri dispositivi. Applicazioni o programmi insicuri potrebbero bloccare completamente il telefono o il computer, e, in alcuni casi, potrebbero mettere le informazioni della vostra famiglia e la privacy a rischio.

Quindi state attenti su cosa cliccate, se si tratta di un link in una e-mail dall’aspetto buffo, una applicazione dubbia, o un annuncio vistoso che offre software gratis. Il modo più sicuro di scaricare qualcosa è dagli app store ufficiali, non da siti web qualunque.

5) Disconnettetevi e bloccate

Quando avete finito di usare un’applicazione o un sito web, assicuratevi di disconnettervi. Questo è particolarmente importante se state utilizzando un computer pubblico in una biblioteca, a scuola, o anche in un negozio. In caso contrario, state fondamentalmente dando alla prossima persona che accede al computer il libero controllo sul vostro account Facebook o alle vostre e-mail personali.

Dovrete anche aggiungere un codice di accesso al telefono. Anche se potrebbe sembrare un fastidio, i benefici superano qualsiasi problema. State mantenendo tutte le vostre applicazioni e informazioni sull’account fuori dalla portata di un ladro, casomai doveste perdere l’accesso al telefono. Egualmente potrete fermare uno dei vostri amici che intenda giocarvi uno scherzo qualora entrasse in possesso del telefono.

Un codice di accesso è un modo semplicissimo, ma molto efficace per evitare che qualcuno posti dal vostro account al posto vostro, che violi tutti i vostri account accedendo a informazioni private o che effettui acquisti costosi a vostro discapito. Qualcosa di tanto semplice come un codice di accesso può aiutarvi ad evitare un sacco di guai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...