3 modi per rendere più sicuro il tuo account Facebook.

Per gli utentiProtezione dei datiPrivacySocial Network

E’ da un po’ di tempo che non diamo un’occhiata alle misure di sicurezza previste da Facebook per proteggere il tuo account.

Facebook è in costante evoluzione, per questo abbiamo pensato di rivedere le impostazioni da tenere sott’occhio per garantire la protezione del tuo account.

1. Assicura la natura strettamente privata di post, foto e informazioni personali

E’ sempre consigliabile mantenere i post lontano dall’attenzione di tutti in quanto, se resi pubblici, possono rivelare molti dettagli interessanti su vita privata,  amici e familiari a persone mosse da intenzioni non esattamente amichevoli.

Ogni volta che posti un aggiornamento su Facebook puoi scegliere il livello di privacy dal menù a tendina a sinistra del bottone “Pubblica”. Noi consigliamo sempre di scegliere il filtro “Amici” o qualsiasi altro filtro tranne l’opzione “Tutti”.

Siccome di default ogni post pubblicato è visibile a “Tutti”, assicurati di controllare le impostazioni della privacy ogni volta che scrivi qualcosa dal tuo account!

Se non sei sicuro se i tuoi ultimi aggiornamenti di Facebook (inclusi gli stati e le foto) includano solo gli amici o se invece siano visibili a tutti, ecco come limitare in modo semplice tutte le attività precedenti:

Quando sei collegato da un computer: clicca sull’icona a forma di lucchetto in alto a destra della pagina e seleziona “Vedi altre impostazioni” in fondo al menù a tendina.

Attraverso l’applicazione mobile Facebook: clicca su “Altro” in fondo a destra della schermo, scorri fino a “Collegamenti rapidi alla privacy” e seleziona “Altre impostazioni” in fondo al menù, poi scegli “Privacy.”

Ora seleziona “Limita il pubblico dei post che hai condiviso con gli amici degli amici o con il pubblico.”

limita audience

Cliccando su “Solo vecchi post” tutto quello che hai pubblicato in passato diventerà visibile esclusivamente ai tuoi amici. Facebook ti sottoporrà una liberatoria abbastanza minacciosa relativa al fatto con un semplice click la tua scelta sarà permanente e irreversibile ma tu non ti preoccupare, questa è una delle mosse migliori per garantire la sicurezza del tuo account!

Un’altra cosa da ricordare è che Facebook continua ad aggiungere elementi al tuo profilo che per definizione sono pubblici e non possono essere cambiati. All’inizio si trattava solo della foto del profilo, poi si è aggiunta l’immagine di copertina e ora c’è anche l’area “Intro” in cui puoi “descrivere chi sei” e aggiungere fino a 5 immagini.

Nel dubbio, usa l’opzione “Visualizza come” nel tuo profilo per assicurarti che i tuoi post e le tue attività rimangano privati.

Per farlo, vai sul tuo profilo e clicca sull’icona “…” nella tua immagine di copertina e verifica in che modo tutti gli altri utenti visualizzano il tuo profilo. Se vedi qualche elemento che non vuoi rendere pubblico, è bene cancellarlo o impostarlo in modo tale che sia visibile solo ai tuoi amici.

(Ricorda che oggi molti siti usano Facebook per lasciare commenti su articoli, blog, ecc. Se lasci un commento su questi siti o se selezioni “condividi” su un articolo per segnalarlo ai tuoi contatti di Facebook, quell’attività apparirà pubblicamente sul tuo timeline.)

2. Applica restrizioni al modo in cui appari nelle ricerche e limita il campo di persone che possono mandarti una richiesta di amicizia

Facebook è un fenomeno globale di proporzioni enormi, quindi è bene rendere la vita difficile agli spammer (e ce ne sono una marea su Facebook!) e impedirgli di trovarti. Per farlo innanzi tutto devi impedire loro di “aggiungerti”.

Assicurati che coloro che ti possono aggiungere, cercare o scrivere siano persone che già conosci o almeno che siano amici dei tuoi amici. Per verificarlo puoi andare sulle Impostazioni della privacy.

Quando sei collegato da un computer: clicca sull’icona a forma di lucchetto in alto a destra della pagina e seleziona “Vedi altre impostazioni” in fondo al menù a tendina.

Attraverso l’applicazione mobile Facebook: clicca su “Altro” in fondo a destra della schermo, scorri fino a “Collegamenti rapidi alla privacy,” e seleziona “Altre impostazioni” in fondo al menù, poi scegli “Privacy.”

Ora controlla le seguenti impostazioni:

Chi può inviarti richieste di amicizia – Amici degli amici (non tutti)

Chi può cercarti usando l’indirizzo e-mail o il telefono che hai fornito – Amici, o Amici degli Amici

Sfortunatamente Facebook ha rimosso l’impostazione che ti permette di limitare completamente o filtrare le persone che ti possono contattare, quindi fai particolarmente attenzione a tutto quello che ti viene inviato nella casella “richieste di messaggi” filtrata e non cliccare mai su link sconosciuti!

3. Imposta gli avvisi di accesso e – se ti fidi a dare a Facebook il tuo numero di cellulare – l’Approvazione degli accessi

Quando sei collegato da un computer: clicca sull’icona a forma di lucchetto in alto a destra della pagina e seleziona “Vedi altre impostazioni” in fondo al menù a tendina. Scegli la voce “Protezione” a sinistra dello schermo.

Attraverso l’applicazione mobile Facebook: clicca su “Altro” in fondo a destra della schermo, scorri fino a “Impostazioni” e seleziona “Impostazioni dell’Account”. Ora seleziona “Protezione”.

Ti apparirà un’opzione per attivare gli Avvisi di accesso, ovvero Facebook ti manderà una notifica nel caso in cui qualcuno cerchi di accedere al tuo account da un browser o da un dispositivo che non ti ha mai visto usare.

Può essere semplicemente un falso allarme, magari stai utilizzando il computer dell’albergo  in cui stai trascorrendo le vacanze o forse si tratta effettivamente di qualcuno che sta cercando di collegarsi al tuo account dal proprio computer – in ogni modo, Facebook te lo notifica immediatamente in modo tale che, se necessario, tu possa prendere le contromisure adeguate.

Attiva gli avvisi di accesso cliccando su “Avvisi di accesso” sul telefono – o su “Modifica” sul computer – e scegli come ricevere i tuoi avvisi.

In effetti sarebbe sempre consigliabile evitare di comunicare i propri dettagli telefonici a Facebook. Si tratta infatti di un altro livello di informazioni che molti preferiscono mantenere lontano dalle grinfie del social network.

Ciò detto, per attivare una protezione di ulteriore livello e maggiore efficacia è necessario comunicare a Facebook un numero telefonico valido e funzionante. Per questo, se ti fidi a dare il tuo numero di telefono a Zuckerberg & co., attiva l’Approvazione degli accessi – la versione di Facebook dell’autenticazione a due fattori.

Ogni volta che accedi da un browser o da un dispositivo che Facebook non ti ha mai visto usare riceverai un codice – inviato direttamente al dispositivo mobile registrato – che potrai usare per accedere normalmente al tuo profilo.

L’idea è che chiunque cerchi di accedere illecitamente alla tua pagina è improbabile che abbia anche accesso al tuo telefono. Senza essere in possesso del codice, quindi, non potrà utilizzare il tuo account.

Approvazione accessi

Per impostare l’Approvazione degli accessi, vai al menù Protezioni e seleziona la casella di fianco alla voce “Approvazione degli accessi attiva” sul telefono – o “modifica” e poi , “Richiedi un codice di sicurezza per accedere al mio account da un browser sconosciuto” sul computer.

Assicurati di avere il cellulare a portata di mano, dal momento che questa operazione avvierà un processo di attivazione del Generatore di codici di Facebook e di registrazione del tuo numero di telefono sul tuo account.

Ricorda sempre che anche se hai limitato l’accesso di coloro che possono vedere i tuoi post su Facebook, tutto quello che pubblichi su Internet ha una vita molto lunga.

La discrezione premia. Se non vuoi che qualcuno venga a conoscenza di alcuni fatti personali o se vuoi tenere la tua vita privata lontano da occhi indiscreti, pensaci due volte prima di pubblicare un post su Facebook o in qualsiasi altro sistema – a prescindere dalle tue impostazioni della privacy.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.