5 modi per garantire la sicurezza del tuo profilo Instagram

Per gli utentiProtezione dei datiPrivacySocial NetworkSophos Mobile
instagram

Essendo un social network visivo completamente incentrato sulla condivisione delle foto Instagram è la scelta più naturale di chi ama condividere con amici e fan ogni dettaglio della propria vita; per questo cercare di aumentare la sicurezza del proprio account potrebbe sembrare paradossale e contro la filosofia stessa di questo social.

Attenzione, però, non è così! Ecco 5 consigli da tenere a mente per garantire la sicurezza delle proprie informazioni su Instagram.

1. Non aggiungere il numero di telefono al proprio profilo

Quando crei il tuo profilo ci sono alcuni campi, verso la fine del processo, che Instagram definisce “informazioni personali.” Quando si tratta di questo tipo di informazioni è buona regola essere sempre prudenti. Ai sensi della politica sulla privacy di Instagram anche se un numero telefonico è privato, può essere utilizzato dal servizio per aumentare “visibilità” sulla rete.Così, chiunque abbia il numero di telefono di un utente può usarlo per trovare l’account Instagram personale di questa persona nel caso in cui tale voce sia stata compilata nel profilo. Meglio evitare.

2. Location, location, location – o forse no

A volte postare una bella foto su Instagram sembra meno divertente senza specificare dove è stata scattata, specialmente se si tratta delle vacanze appena trascorse.

È bene ricordare, però, che nella propria vita quotidiana, quando postiamo giorno dopo giorno le foto dei nostri luoghi preferiti, stiamo comunicando esattamente dove ci troviamo – e a volte anche quando ci troviamo in un determinato luogo – a completi sconosciuti (se il profilo è pubblico, naturalmente). Esattamente come bisogna evitare di postare messaggi su Facebook annunciando a pieni polmoni che casa tua rimarrà vuota per settimane mentre te ne andrai tranquillo e beato in vacanza, è fondamentale fare attenzione a taggare i post di Instagram, specialmente quando si condividono le foto nel momento esatto in cui sono state scattate.

3. Attenzione agli account collegati

Se colleghi il tuo account di Instagram a Facebook, Twitter o ad altri social media, avrai l’opzione di condividere le tue foto di Instagram con un’ampia gamma di reti e di pubblici diversi.Assicurati che le impostazioni sulla sicurezza dei tuoi account collegati siano coerenti con le tue intenzioni – vuoi che tutte le foto di Instagram vengano postate pubblicamente sul tuo altrimenti blindatissimo account di Facebook? (Vuoi veramente che tua nonna veda le foto della festa di ieri sera?)

Controlla e ricontrolla tutte le impostazioni su privacy e sicurezza di tutti gli account collegati al tuo profilo Instagram.

4. Prendi in considerazione un account privato, ma ricorda che di veramente privato oggi non c’è niente.

Esiste l’opzione che permette di impostare il proprio profilo Instagram come privato. In sostanza, le proprio foto e informazioni sono visibili solo alle persone cui viene espressamente concessa l’autorizzazione. Per il momento questa è l’unica opzione di privacy che ti permette di tenere il tuo profilo lontano da occhi indiscreti. Diversamente da Facebook, Instagram ha impostazioni aut-aut, ovvero non è possibile rendere alcuni post privati e altri pubblici (non ancora, almeno).

Per rendere privato il proprio profilo Instagram basta andare sulle impostazioni di profilo dell’app, cliccare sull’icona a forma di ingranaggio in alto a destra e selezionare l’icona “Privato”.

Ricorda sempre che tutto quello che posti online, attraverso un sito o un’app, non è mai veramente privato. Se il servizio in uso subisce un attacco o se il tuo account – o anche quello di un amico – viene compromesso, le tue informazioni un tempo private potrebbero improvvisamente diventare pubbliche. Ricorda, quindi, di non postare mai nulla di cui ti potresti pentire in futuro, anche se pensi che il tuo account sia a prova di bomba.

5. Attenzione ai link sospetti

Sembra ridondante da dire, ma se un qualsiasi profilo Instagram ti promette schiere di follower adoranti con un semplice click… lascia perdere.

Non importa quale social usi, non bisogna mai cliccare su un link che puzza di spam.

Leave a Reply

Your email address will not be published.